Il Cioccomondo di Ica

Indiana Pipps..! Un’aspirante archeologa e molto di più

Archive for October, 2008

Warwick Avenue – Duffy

Posted by ica99 on October 26, 2008

Uuuuuh come mi piace questa canzone…!!! se andate su youtube ci sono un paio di ragazze che la cantano meravigliosamente anche loro…soprattutto due ragazze di colore…
Intanto….signore e signori, ecco a voi Duffy!

When I get to Warwick Avenue
Meet me by the entrance of the tube
We can talk things over little time
But promise me you wont stand by the light

When I get to Warwick Avenue
Please drop the past and
be true
Don’t say we’re okay
Just because I’m here
You hurt me bad but I wont shed a tear

I’m leaving you for the last time baby
You think you’re loving,
But you don’t love me
And I’ve been confused
Outta my mind lately
You think you’re loving,
But I want to be free, baby
You’ve hurt me.

When I get to Warwick Avenue…
We’ll spend an hour, but no more than two.
Our only chance to speak,
once more…
I showed you the answers, now here’s the door.

When I get to Warwick Avenue…
I’ll tell you baby, that we’re through.

I’m leaving you for the last time baby…
You think you’re loving
but you don’t love me.
I’ve been confused
outta’ my mind lately…
You think you’re loving
but you don’t love me.
I want to be free, baby you’ve hurt me.

All the days spent together, I wished for better,
But I didn’t want the train to come.
Now it’s departed,
I’m broken hearted, seems like we never started.
All the days spent together, when I wished for better,
And I didn’t want the train to come.

Posted in Uncategorized | 2 Comments »

Insonnia

Posted by ica99 on October 12, 2008

totale incapacità di dormire di chiudere occhio, totale incapacità di ragionare di capire di cercare di capire.
Totale incredulità, incapacità di capire come sia potuto accadere proprio a noi, a noi che eravamo diversi a noi che rimanevamo in alto.

Che bella felpina che hai chi te l’ha regalata?
no sono solo innamorato di te e cerco di cambiare il brutto carattere che ho sempre avuto perchè non me ne fragava niente di nessuno.invece ora ci sei tu e tutto si può fare però a volte torna ma tengo duro. Ti amo e scusa se ieri volevo restare solo
Ti volevo solo dire una cosa..puzzi..puzzi..puzzi…e puzzi!!!!
Numero uno puzzi numero due ti ho fregato e numero tre alzati
Ricorda bene piccola peste tu mi completi e ti amo. E migliorerò i miei difetti e tu non ti lagnare però
Cerco il tuo odore e non c’è mi sento solo e vuoto e triste perchè tu sei lontana e perchè abbiamo litigato tanto e non si deve
Senza di te vivo male sai..Ho bisogno di te che mi rompi e che mi baci che mi fai stare bene..Ti amo
Ho così tante cose da dirti che non so da dove iniziare
Che sei il motivo per tutto per le cose che devo fare, per le cose che non devo fare per fare le cose bene per fare in modo che tu sia orgogliosa  di me. Perchè tu sei tutto ciò che di più bello io posso avere e che io abbia mai avuto. Tu sei tutto
Amore mio sveglia…! ti amo e ti amo
Ti amo amore e io ero già sveglio ad aspettarti…Mi manchi
Ma ti amo come faccio ho bisogno di te
Io sono tenace e innamorato perciò il problema non si pone
Buona notte vita mia e mi raccomando stringimi. Ti amo
Cosa sta succedendo al tuo cuoricino
No amore. E’ il sogno della mia vita quello che hai scritto

Totale incompatibilità tra questo e quello. totale incapacità di riuscire a vedere le cose lucidamente
Totale incapacità di crederci.
Io al resto ci credevo, ci credo e ci crederò
Io a quello che ho sul petto non voglio crederci, non puoi essere lo stesso”tu”.
Io cazzo non lo so non pensavo di dover mai avere paura.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Posted by ica99 on October 10, 2008

“Mammaaaaaaaa!! ho finitooooo!”

Sara lascia nel lavandino la pentola che stava lavando, si asciuga le mani e accenna un sorriso divertito..
uscendo dalla cucina per dirigersi in bagno ricorda quante volte si è immaginata questa scena da ragazza, ripensando a come doveva essere la routine quando lei era piccola..
Ed ecco che quando entra in bagno la vede, l’amore della sua vita, il secondo almeno non per intensità ma per ordine cronologico, che si dimena sul gabinetto con le gambe cicciotte e le mutande appese ai piedini nudi..Gioca con la maglietta e i capelli ricci e neri le coprono gli occhi impertinenti di bimba.
non avrebbe mai immaginato che sarebbe stato un piacere, quasi divertente, lavare il culetto a un piccolo scricciolo urlante di due anni e mezzo..e invece è lì, sorridente che scherza, canticchia una filastrocca e solletica la schiena di Giulia.

Una vita tranquilla, problematica come tutte, ma tranquilla.. Insieme a Lorenzo è riuscita a creare un piccolo mondo parallelo dove si può essere sinceri con se stessi e con gli altri e tutto diventa più semplice. Lei, che nonstanti gli immensi sforzi fa quello che avrebbe sempre voluto fare, e lui, con un enorme cuore e una grande volontà per sistemarsi bene e vivere senza problemi la bella famiglia che ha sempre sognato di avere, la sua famiglia.
E poi c’è lei, l’ultima arrivata, Giulia, capelli ribelli, occhi neri e ciglia foltissime, labbra rosse e innamorate del pane e nutella, un sorriso impertinente e due manine calde e morbide…sgambetta quà e là per l’appartamento che si trasforma ogni giorno in qualcosa di emozionante e avventuroso, una foresta, una nave dei pirati o semplicemente una scuola o una sala da thè. Rumorosa, divertente e pasticciona, ma con una grandissima capacità di farsi perdonare correndo in braccio a papà e riempiendolo di baci fino a stordirlo. E’ buffo vedere come un omone grande e grosso che non ha paura di niente, si sciolga come un ghiacciolo davanti a quel faccino tondo tutto occhi e sorriso..
E’ divertente osservarli insieme, lei che cerca di non fare pasticci per non essere sgridata e lui che cerca di inventarsi qualcosa di divertente da farle fare per evitare che continui a dimenarsi sulle sue ginocchia e per evitare che lo accechi di nuovo..

Sara resta appoggiata allo stipite della porta a guardarli divertita..Lorenzo alza lo sguardo ed incrocia il suo..in un attimo si ritrovano entrambi con le lacrime agli occhi, per la felicità..perchè è lì tutto quello che hanno sognato, perchè è lì davanti ai loro occhi e intorno a loro il frutto di anni di sacrifici e di notti in bianco..
Ed è lì, dentro di loro, il loro nido, la loro casa. Le giornate tranquille che hanno sempre desiderato.

Posted in Uncategorized | 1 Comment »